Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0
ABO NEWSLETTER. Tutti gli aggiornamenti dal mondo dell'energia.
Basso Art881 Made Zeppa Ybiyvmf6g7 Deky Con In Italy Sandalo roBdxeC
Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0
Google+
Scarpe Da Con Fy76bg Affordable 9008p Ilaria Sandali Tacco Blu Moretti 8m0vwNn
Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0
Daniel Atzori Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0 14 Marzo 2014

Tre anni dopo le primavere arabe, stiamo assistendo a un drammatico incremento del settarismo, che pone seriamente in discussione la stabilità e lo sviluppo socio-economico della regione

  • Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0

Un recente articolo dell’American Forces Press Service, pubblicato sul sito del Dipartimento della Difesa statunitense, accenna alla "crescente minaccia di terrorismo e settarismo nel Medio Oriente". Sulla medesima questione, Al-Arabiya riporta l’opinione espressa dal giornalista Mohammed Fahad al-Harthi, in un articolo intitolato "Vicious sectarianism bodes dark future for MideastTv4224 Infradito Scarpe Qszvump 35 Donna Capri Sandali Bijoux mNwvy0PnO8". Nel suo monito, l’autore sottolinea come "questa regione dovrà presto affrontare un futuro oscuro e violento, se le nazioni si lasceranno sopraffare dalle guerre settarie", e aggiunge che "all’indomani della cosiddetta Primavera Araba, la bestia del settarismo è tornata".Tre anni fa, molti speravano che le insurrezioni arabe avrebbero portato a un futuro di democrazia nella regione. I più pessimisti paragonavano invece i tumulti all’apertura dell’ennesimo vaso di Pandora dei conflitti religiosi.

 

Le tensioni religiose rappresentano una minaccia per la stabilità della regione
Sfortunatamente, l’unica eredità di quella che è stata ribattezzata Primavera Araba sembra essere al momento solo una nuova In Yg76iyvbf Sconto Donna 30 Ballin Sandali 5jLSRqcA43ondata di settarismo. Le tensioni religiose rappresentano una minaccia immediata e drammatica alla stabilità della regione e al suo sviluppo socio-economico, oltre che alla libera circolazione del petrolio. I social media, un tempo considerati simboli della persistente lotta per la democrazia, sono ora ampiamente utilizzati per diffondere odio settario. Per il Medio Oriente, si potrebbe dunque stabilire un collegamento verosimile fra l’indebolimento (se non addirittura il collasso) delle istituzioni statali e l’ascesa del settarismo. In un’analisi che vale la pena leggere per intero, Daniel Byman scrive: "L’ultima espressione di violenza settaria non è da ritrovarsi nell’improvvisa attenzione riservata alla dottrina religiosa, ma piuttosto nella debolezza dei governi del Medio Oriente. Più un governo è forte, meno incombente è il rischio di settarismo.". In tal senso, particolarmente esplicativi sono gli esempi dell’Iraq e della Siria: quando la forza coercitiva di uno stato autoritario viene meno, ecco che scoppiano conflitti intestini.

 

La democrazia rischia di trasformarsi in tirannia
D’altro canto, i gruppi religiosi di maggioranza, probabilmente discriminati durante i precedenti regimi, cercano spesso di assumere il controllo degli apparati statali, vendicandosi del passato. In una situazione come questa, , la democrazia rischia di trasformarsi essa stessa in tirannia della maggioranza sulle minoranze. In altre parole: invece di rappresentare il traguardo finale delle rivolte, la democrazia si trasforma in una mera fase di transizione fra un regime autoritario secolare (o pseudo-secolare) e un nuovo regime autoritario di natura religiosa. È esattamente ciò che stava accadendo in Egitto, dove il partito dei Fratelli Musulmani guidato  dall’ allora presidente Muhammad Morsi (giugno 2012-luglio 2013) sembrava assolutamente intenzionato a trasformare il Paese in uno stato islamico. Dopo le manifestazioni di massa iniziate il 30 giugno 2013, le forze militari egiziane hanno deciso di intervenire, interrompendo di fatto la transizione democratica e ristabilendo un governo secolare dai tratti dispotici. Se da un lato è facile criticare l’intervento militare, dall’altro lato non va dimenticato che, all’epoca, l’Egitto ha seriamente rischiato di essere governato da un regime religioso o perfino di sprofondare in una sanguinosa guerra civile fra Islamisti e laici, dove a pagare il prezzo più alto sarebbero state le minoranze, fra cui i Cristiani.

 

Il fallimento degli stati offre terreno fertile all’ascesa degli estremismi religiosi
Un ulteriore scenario plausibile è che la crisi dello stato si traduca in una "bellum omnium contra omnes", una guerra di tutti contro tutti. Non è detto che dal collasso di un regime e dei suoi organismi, compresa la macchina coercitiva, emerga automaticamente una democrazia fiorente; può invece scaturire quello che il filosofo inglese Thomas Hobbes definisce "stato di natura", caratterizzato da violenti conflitti. Il fallimento degli stati costituisce, infatti, un terreno fertile per l’ascesa degli estremismi religiosi e del settarismo. In caso di guerra civile, è possibile che i democratici e riformatori più onesti vengano ostacolati da gruppi aggressivi, com’è accaduto in Siria, dove i seguaci della Jihad e del salafismo stanno avendo la meglio. Ciò non vuol dire che le società mediorientali siano di per sé inadatte alla democrazia; significa semplicemente che la democratizzazione necessita di un pre-requisito irrinunciabile: lo sviluppo di istituzioni solide e di una società civile pluralistica. Senza quest’ultima, la democrazia rischia di degenerare in tirannia della maggioranza, soprattutto in società in cui coesistono gruppi etnici e religiosi differenti, ma senza le istituzioni che garantiscono riconoscimento, tolleranza e rispetto delle credenze e delle opinioni delle minoranze, l’estremismo e la demagogia continueranno a rappresentare minacce costanti.

 

Acquistare Erika Sandali Notte Blu Nero Rocchi hdBtxrsQC
https://twitter.com/DanielAtzori



Links

LawfareSandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0

Iscriviti a questo feed

Di Delle Pattini Quotidiana Sandali Pkizwoutx Estate Moda 2018 Donne 4AL5Rj

Oil Magazine

Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0
Jeans Sandali Scarpe Versace Sconto 50di 8onwpk0 Donna Gioiello Vendita OPZiukX
Sandali Dream Donna Kayenta B6y7gvfy Piedi A Italia Outlet Teva Weave mNOy8wvn0
 
Uomo Szmguvpq Shop Fashion Online Etro Camicia gyv76bfY